Spedizione in Asia Centrale 2011

Tajikistan, Uzbekistan, Turkmenistan e Iran, Agosto 2011
Image Heiko Bleher ha fatto una spedizione attraverso 4 paesi, 6000 km e ha ricercato in 20 fiumi, torrenti e laghi, con un incredibile spesso devastante risultato. Guardate voi stessi alcune delle 6000 foto scattate durante quasi 4 settimane di lavoro sul campo

 

 

 

Tajikistan, Uzbekistan, Turkmenistan e Iran, Agosto 2011

Heiko Bleher ha fatto una spedizione attraverso 4 paesi, 6000 km e ha ricercato in 20 fiumi, torrenti e laghi, con un incredibile spesso devastante risultato. Guardate voi stessi alcune delle 6000 foto scattate durante quasi 4 settimane di lavoro sul campo e la raccolta di quasi 100 specie diverse, alcune per la prima volta. Molto di più sarà pubblicato in articoli in tutto il mondo, qui vengono mostrati alcuni gamberetti interessanti trovati in questa spedizione
Image

Image

Image

Image

Heiko, nella sua spedizione in 4 paesi dell’Asia Centrale e dell’Iran ad agosto 2011, è stato per la prima volta costretto a fare una parte del viaggio con un mulo, nella Val Hakimi non è possibile altro accesso. Qui ha trovato questo incredibile pesce gatto, forse una nuova specie Myersglanis, mai registrato dal Tagikistan prima.

Image
Image
Image
Image
ImageIn Uzbekistan ha ricercato in un lago molto grande, il Surchan, che purtroppo si sta quasi completamente prosciugando, meno del 10% di acqua. Gli uccelli mangiavano nelle acque basse i pesci rimanenti, la maggior parte delle conchiglie erano morte migliaia lungo la riva. Solo alcuni gamberetti erano anconra vivi. Il pesce più interessante è stato un piccolo ghiozzo, che era un po’ simile al Rhinogobius genanematus del fiume Ling jiang nella provincia cinese Zheijiang, dalle dimensioni simili (23,2-28,3 mm in TL), ma con una diversa morfologia.

 

Image
Image

Lungo la strada in questa regione meridionale del deserto uzbeko, i nomadi vendono i loro prodotti alimentari di ‘sopravvivenza. Questo è un formaggio essiccato al sole finché diventa completamente duro ( chimato pietra dura) e può essere trasportato ovunque e tenuto in tasca per anni. È molto salato e si deve stare attenti a non rompere i denti

 
Image

Image
Image

Questo incredibile loach, con un bellissimo disegno leopardato è stato trovato da Heiko in Uzbekistan, a 1500 m di altezza in una piccola insenatura nella regione Deshkabad, l’unico simile descritto di quel paese (dal fiume AkDarya) è il Paracobitis longicauda (Kessler 1872 ).

 

Image
ImageNella parte meridionale deel’Uzbekistan c’è il deserto, secco e senz’acqua. Qui la tubazione dell’acqua è la fonte d’acqua della popolazione locale, che ha fatto un buco nella parte inferiore del tubo, in modo da poter riempire i loro secchi

 

Image

Le donne del mercato uzbeko mostrano con orgoglio i denti coperti d’oro.

 

Image
Image

Qui nel sud dell’Uzbekistan, nel deserto, costruiscono le case esattamente come gli indiani nativi a Pueblo, Texas, Stati Uniti d’America identiche. Da millenni

 

Image
Image
Image

Le strade in Turkmenistan sono le peggiori in assoluto. Il presidente costruisce un palazzo dopo l’altro e mette i suoi monumenti in tutto il mondo, anche nel deserto più profondo, ma non importa a nessuno delle strade. Ho rotto 2 pneumatici ed è deserto, per quanto si può vedere. L’unica cosa da scoprire è il gas che esce dal terreno

 

Image
Image
Image
Image

Il lago DengizKul, è grande due volte l’Europa, è salato e fatta eccezione per un ghiozzo (un Rhinogobius di cui non si è indentificata la specie,) che ci è adattato a 10-12 ppm di salinità. Questo lago è morto, nessuno ci vive vicino, nessun segno di abitazioni. L’unica barca di pescatori che abbiamo trovato, su tutto il lago, era da tempo fuori uso.

Image

La temperatura in Asia Centrale nel mese di agosto supera tutti i giorni i 50°C all’ombra, viene mostrato anche dopo

Image
Image
Image

In una piccola insenatura di acqua chiara, fuori dal fango e dal possente fiume Amu Darya in Turkmenistan, Heiko ha trovato questa bel gamberetto e un bel Rhinogobius, possibile nuova specie.

 

Image
Image
Image
Image

Nel nord dell’Iran, ha piovuto tutto il tempo e la temperatura era di 13°C. Qui sulla strada del fiume Velarm nel Falakdeh Forest, Heiko ha trovato solo la trota arcobaleno, ma in un piccolo affluente di acqua chiara, nella splendida foresta pluviale sotto gigantesche rocce coperte di muschio è stato in grado di catturare questo ghiozzo, probabilmente un Neogobius fluviatilis (Pallas 1814). Qui Heiko con il biologo marino Hamidreza Jamalzadeh.

 

Image
Image

E nella zona costiera della parte più a sud del Mar Caspio questo bel gamberetto di acqua dolce.

 

Image
Image
Image
Image
Image
Image

Circa 30 km a sud della città settentrionale di Tabriz, c’è una riserva naturale internazionale di zone umide che Heiko ha voluto esplorare a più di 2000 m sul livello del mare. Il luogo protetto era una discarica di rifiuti e il lago si stava completamente prosciugando. C’era un guardiano, ma non riesce a fare molto. Ha detto che vogliono portare di nuovo l’acqua al lago… In questo posto pieno di immondizia, Heiko non era proprio felice di fare la sua ricerca

This post is also available in: Inglese Tedesco Francese Spagnolo portoghese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.